Ue con Apple contro Motorola

BRUXELLES – La Commissione Ue ha informato Motorola che il suo uso dei brevetti in Germania, che la Motorola sta cercando di far valere contro la Apple, e' considerato da Bruxelles un abuso di posizione dominate. Motorola ha cercato di far valere 'un'ingiunzione' contro la Apple in Germania, come rimedio di una possibile violazione di diritti sui brevetti. Una pratica possibile ma che per Bruxelles in questo caso non si puo' applicare perche' la Apple era intenzionata a stipulare un contratto di licenza.

Motorola Mobility, creatore di smartphone e tablet, detiene brevetti essenziali per far funzionare le tecnologie oggi largamente diffuse. E si e' impegnata a concedere delle licenze per tali brevetti a condizioni 'eque, ragionevoli e non-discriminatorie'. Ma l'ingiunzione di Motorola contro Apple in Germania va contro l'impegno preso, spiega la Commissione. ''I titolari di brevetti essenziali hanno delle regole a cui sottostare quando sono in posizione dominante (come nel caso di Motorola, ndr) e non devono fare ricorso alle ingiunzioni per portare avanti i negoziati in materia di licenze'', spiega Bruxelles.

Le ingiunzioni depositate in tribunale implicano generalmente l'interdizione alla vendita di prodotti che violano il brevetto, e per Bruxelles ricorrere a questo strumento rischia di nuocere ai consumatori. Il brevetto incriminato e' quello che riguarda il Gprs. A dicembre 2012 la Commissione aveva inviato una comunicazione simile alla Samsung, che pure aveva cercato di far valere un'ingiunzione contro Apple per violazione dei suoi brevetti.

DDa: ansa.it 07/05/2013

Lascia un commento

0:00
0:00