+3906689791 scrivici@era.ong
Politica e lingue

SPAGNA: CATALOGNA, NUOVO PASSO AVANTI AUTONOMIA LINGUISTICA

SPAGNA: CATALOGNA, NUOVO PASSO AVANTI AUTONOMIA LINGUISTICA

(ANSA) – BARCELLONA, 30 DIC – LE RIVENDICAZIONI LINGUISTICHE PORTATE AVANTI DA ANNI DAI NAZIONALISTI IN CATALOGNA SONO STATE ACCOLTE. IL PARLAMENTO DI BARCELLONA HA INFATTI APPROVATO OGGI UNA LEGGE CHE PERMETTERA’ AGLI STUDENTI CATALANI DI SEGUIRE, FIN DAI PRIMI ANNI DI SCUOLA, IL SISTEMA DELLA ‘FULL IMMERSION’ NELLA PROPRIA LINGUA.
LA LEGGE PREVEDE INOLTRE UN SISTEMA DI QUOTE LINGUISTICHE PER LE EMITTENTI RADIOFONICHE E TELEVISIVE CHE LAVORANO CON CONCESSIONI DEL GOVERNO LOCALE. OGNI CITTADINO DELLA REGIONE POTRA’ ANCHE RICHIEDERE CHE PASSAPORTO, PATENTE E DOCUMENTO DI IDENTITA’ SIANO REDATTI IN CATALANO.
L’APPROVAZIONE DELLA ‘LEGGE DI POLITICA LINGUISTICA’ E’ UN ULTERIORE PASSO AVANTI NEL RAFFORZAMENTO DELL’AUTONOMIA DELLA CATALOGNA CONTRO IL POTERE CENTRALE DI MADRID. TUTTAVIA, AL DI LA’ DELLE NOVITA’, ”I CAMBIAMENTI NELLA VITA QUOTIDIANA DEI CATALANI SARANNO DI SCARSO RILIEVO”, HA SOTTOLINEATO OGGI IL QUOTIDIANO DI MADRID ‘EL PAIS’.
LA LEGGE E’ STATA APPROVATA AD AMPIA MAGGIORANZA (102 VOTI A FAVORE, 25 CONTRO E UNA ASTENSIONE), CON L’APPOGGIO DEI NAZIONALISTI DI CONVERGENZA E UNIONE -LA FORMAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE JORDI PUJOL-, DEL PARTITO SOCIALISTA CATALANO E DI ALTRI TRE PARTITI MINORI. HANNO VOTATO CONTRO I PARLAMENTARI DEL CONSERVATORE PARTITO POPOLARE E LA FORMAZIONE DI SINISTRA EZQUERRA REPUBLICANA. (ANSA)
30-DIC-97

Lascia un commento

0:00
0:00