SLOVACCHIA: CROCIATA DEI PURISTI PER PROTEGGERE LA LINGUA

SLOVACCHIA: CROCIATA DEI PURISTI PER PROTEGGERE LA LINGUA

BRATISLAVA, 15 GEN. (ADNKRONOS/DPA) – L”’ACCADEMIA DELLA CRUSCA” DELLA SLOVACCHIA HA DICHIARATO GUERRA AGLI AMERICANISMI ED A TUTTE LE INFLUENZE DI ALTRE LINGUE STRANIERE. ALLO SCOCCARE DEL 1997, E’ INFATTI ENTRATA IN VIGORE NEL PAESE UNA LEGISLAZIONE DURISSIMA, VARATA LO SCORSO ANNO DAL GOVERNO DI BRATISLAVA TRA MILLE POLEMICHE, CHE SI PREFIGGE DI DIFENDERE LA PUREZZA DELLO SLOVACCO CON REGOLE FERREE E PUNIZIONI SALATE, MULTE FINO A 500MILA CORONE (24 MILIONI DI LIRE), PER CHI LE INFRANGE. A FARE DA ”AGUZZINI” SARA’ UNA SCHIERA DI ISPETTORI DEL MINISTERO DELL’EDUCAZIONE SLOVACCO, INCARICATI DI CONTROLLARE CHE NESSUN CITTADINO UTILIZZI ”STRANIERISMI” IN PUBBLICO, E CHE TUTTI I TESTI PUBBLICATI IN ALTRE LINGUE SIANO MUNITI DI UNA TRADUZIONE IN SLOVACCO.
IL FATTO PIU’ SALIENTE, OLTRECHE’ PROBLEMATICO, E’ CHE ORA NEANCHE I MEMBRI DELLA MINORANZA UNGHERESE POTRANNO PIU’ CONVERSARE NELLA LORO MADRE LINGUA QUANDO SI TROVANO IN UFFICI GOVERNATIVI, MENTRE TUTTI I TESTI UTILIZZATI DALLE LORO SCUOLE E DAI MEDIA DOVRANNO, PRIMA DI ESSERE DIFFUSI, ESSERE TRADOTTI IN SLOVACCO. AVVERSATA DALLA COMUNITA’ UNGHERESE MA ANCHE DAL PRESIDENTE, MICHAL KOVAC, LA LEGISLAZIONE E’ STATA FORTEMENTE CRITICATA ANCHE ALL’ESTERO PERCHE’ VISTA COME UNO STRUMENTO DI DISCRIMINAZIONE NEI CONFRONTI DELLA VICINA REPUBBLICA CECA, E DI REPRESSIONE DELLA MINORANZA UNGHERESE. IL DENARO, PROVENIENTE DALLE MULTE IMPOSTE A CHI INFRANGERA’ LA LEGGE, ANDRA’ A FINIRE NEL FONDO GOVERNATIVO ”PRO SLOVAKIA”, E SARA’ UTILIZZATO DAL MINISTERO DELL’EDUCAZIONE DI BRATISLAVA PER FINANZIARE PROGETTI CULTURALI ”PRO-SLOVACCHI”.

Lascia un commento

0:00
0:00