SD: GIACCO, RICONOSCERE LA LINGUA DEI SEGNI

SD: GIACCO, RICONOSCERE LA LINGUA DEI SEGNI

29 lug. – L’ ITALIA ”DEVE ESSERE ALLA PARI CON GLI ALTRI PAESI EUROPEI, RICONOSCENDO LA LINGUA DEI SEGNI”. LO DICE LUIGI GIACCO, DEPUTATO LABURISTA DEL GRUPPO SD, CHE E’ IL PRIMO FIRMATARIO DI UNA PROPOSTA DI LEGGE PER IL RICONOSCIMENTO DEL LINGUAGGIO DEI SEGNI COME LINGUA DI MINORANZA LINGUISTICA NAZIONALE, ”UNA LINGUA CHE NASCE DALLE ESIGENZE DEI CIRCA 70 MILA SORDI CHE ESISTONO NEL NOSTRO PAESE”.
IL PARLAMENTARE SOTTOLINEA, IN UNA NOTA, CHE TALE LINGUAGGIO E’ ”UNA LINGUA A TUTTI GLI EFFETTI, COME DIMOSTRA L’ ESISTENZA DI DIZIONARI E PUBBLICAZIONI CHE ANALIZZANO DIMENSIONI DIVERSE, LINGUISTICHE, STORICHE E SOCIO-LINGUISTICHE DI QUESTA FORMA DI COMUNICAZIONE”. PER LUIGI GIACCO, OCCORRE, INFINE, ISTITUIRE CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DI UN DIPLOMA UNIVERSITARIO DI ”INTERPRETE DI LINGUA DEI SEGNI ITALIANA” (LSI). (ANSA).

Lascia un commento

0:00
0:00