Scuola: Pd boccia Progetto Ecole Vda, è incostituzionale.

Da sx Thierry Meyssan e Giorgio Kadmo Pagano

Scuola: Pd boccia Progetto Ecole Vda, è incostituzionale. 

AOSTA, 21 GIU – Il Pd della Valle d’Aosta boccia il Progetto Ecole Vda, che punta all’attivazione di una didattica veicolata dall’inglese e dal francese per l’80 per cento e dall’italiano per il 20 per cento. “Si tratta di un’iniziativa per la quale si profila fortissimo il rischio di incostituzionalità rispetto a quanto stabilito dal nostro Statuto Speciale in tema di parità tra lingua italiana e lingua francese”, spiega una nota della segreteria regionale. 

Il Pd inoltre ritiene che “in tempi in cui gli investimenti nel settore dell’Istruzione sono diminuiti sensibilmente, come consta tra l’altro dalla diminuzione dei fondi stanziati a comporre le dotazioni delle diverse istituzioni scolastiche e dall’amara presa d’atto della prassi della non monetizzazione delle ferie non godute per il personale precario, non pare saggio né opportuno dare avvio ad un costoso progetto come quello prospettato dai promotori”. 

La proposta Progetto Ecole Vda può tuttavia “essere valutata come salutare sollecitazione giacché i promotori intendono richiamare anzitutto l’attenzione sulla imprescindibile necessità che in un contesto come la Valle d’Aosta, in cui il bilinguismo è una fondamentale radice storico-culturale, si mettano in atto precise strategie di tutela e di valorizzazione di tale patrimonio”, aggiunge il Pd della Valle d’Aosta che indica i “punti drammaticamente cruciali dal punto di vista didattico per la scuola Valdostana: crescita della dispersione scolastica; diminuzione del numero di giovani che ottengono un diploma di scuola superiore; abbassamento dei risultati degli alunni valdostani nelle rilevazioni nazionali (Invalsi) e in quelle internazionali (OCSE Pisa)”. (ANSA).

Lascia un commento

0:00
0:00