Viaggio di studio. Voyage d’études. Esplorvojaĝo (originale francese con traduzione italiana ed Esperanto a fronte)

12,00

La straordinarietà di questo racconto-testamento di Verne sta nel fatto che non vi è alcuna prefigurazione delle diavolerie tecnologiche che regolarmente la scienza moderna realizzerà, con estrema compiutezza, solo tempo dopo. Agli albori del XX secolo Verne “fiuta” che, ormai, il progresso non più legato alla scienza e alla tecnologia bensì alla creatività culturale.
E qual’è “l’invenzione” motore di questa nuova consapevolezza?
È la Lingua Internazionale di Zamenhof, del Dottor Esperanto, lingua che risponde a molte aspettative ed aneliti dell’umanità e alla quale Verne dedica quasi un intero capitolo: il terzo.
Un’associazione esperantista ma politica come l’ERA oggi sta tentando di dare corpo a quest’ultima intuizione di Verne. Intuizione negata in Europa da ben due guerre mondiali prima, dal decadentismo culturale filoangloamericano poi e a tutt’oggi.
In tal senso riteniamo che, alla fine del XX secolo e agli albori del XXI, mente e braccio debbano ricongiungersi, o almeno provare a farlo: magari solo per scongiurarne una terza, di guerra, anche solo combattuta in sede civile.

Giorgio Kadmo Pagano

Categoria: Tag:

Nota esplicativa

Viaggio di studio. Voyage d’études. Esplorvojaĝo.

Jules Verne (autore), Giorgio Kadmo Pagano (curatore).
Manoscritto francese inedito di Jules Verne appartenente alla città di Nantes, esclusiva dei diritti nelle lingue italiano ed esperanto della “Esperanto” Radikala Asocio.

Avvertenza: il prezzo è comprensivo della spedizione in <Piego di Libri>

Informazioni aggiuntive

Peso 0.225 kg
Dimensioni 21 × 15.4 × 1 cm
Caratteristiche

Altezza 210, Larghezza 148, Spessore n.d., Peso n.d., Data 2010, Pagine 124, Lingua Italiana

IV scadenza: L’INGLESE NON È PIÙ LINGUA DELL’UE TRA 68 Giorni 5 Ore 49 Minuti 14 Secondi
Informati