Paraguay: anche il Guaranì lingua ufficiale del Paese

12/1/2011 – Ripreso dal sito Indigenous Peoples Issues & Resources

Paraguay: anche il Guaranì lingua ufficiale del Paese

TRADOTTO DA ELENA INTRA

Pochi giorni fa il governo paraguayano ha promulgato la "Ley de Lenguas", uno strumento di rivendicazione culturale che rientra tra i più significativi degli ultimi decenni e coincide tra l’altro con l’inizio delle celebrazioni del Bicentenario dell’indipendenza nazionale.Portando a termine un lungo e laborioso processo durato diversi decenni, la nazione paraguaiana accede così ad uno strumento essenziale per la difesa e la promozione delle proprie lingue, elementi fondamentali per la ricchezza culturale del Paese.
La promulgazione della normativa arriva in risposta ad un momento di grande attenzione e attesa verso quest’importante rivendicazione culturale, non solo all’interno del Paese ma anche all’estero, soprattutto nei Paesi limitrofi che condividono con il Paraguay l’eredità della lingua Guaraní, attualmente parlata da circa parlata da circa attualmente parlata da circa 10 milioni di persone.
Il progetto che ha ottenuto l’approvazione del Parlamento nazionale e dell’esecutivo deriva da due bozze precedenti, preparate dalla Commissione Nazionale del bilinguismo e dal Taller de la Sociedad Civil, poi riunite in un’unica stesura, circa 3 anni fa. Quest’ultima è la versione presentata infine dal Governo in Parlamento. Il testo è il risultato di numerose consultazioni avute con tutti i settori sociali, di due udienze pubbliche e di numerosi dibattiti svoltisi nell’intero Paese.

OBIETTIVI E CONTENUTI DELLA LEGGELa normativa della "Ley de Lenguas" ha il compito di attuare una norma costituzionale che risale al 1992. La legge allora promulgata dichiarava nell’articolo 140: "Il Paraguay è un paese bilingue e multiculturale. Le lingue ufficiali sono il castigliano e il Guaraní. La legge stabilirà le norme per l’uso di entrambe. Le lingue indigene, così come quelle delle altre minoranze, sono parte del patrimonio culturale della Nazione."
Il progetto che ha ottenuto l’approvazione del Parlamento nazionale e dell’esecutivo deriva da due bozze precedenti, preparate dalla Commissione Nazionale del bilinguismo e dal Taller de la Sociedad Civil, poi riunite in un’unica stesura, circa 3 anni fa. Quest’ultima è la versione presentata infine dal Governo in Parlamento. Il testo è il risultato di numerose consultazioni avute con tutti i settori sociali, di due udienze pubbliche e di numerosi dibattiti svoltisi nell’intero Paese.
La relativa regolamentazione è stata però sempre rinviata nel corso di questi anni e, di conseguenza, l’ufficialità del Guarani, così come il rispetto per le lingue indigene, non è mai stato altro che un mero riconoscimento simbolico. Pertanto, il primo punto importante del progetto è attuare la regolamentazione di questa legge.
In secondo luogo, la norma consentirà la creazione della Segreteria Nazionale di Politiche Linguistiche, che comprenderà tre settori: la Direzione Generale della Pianificazione linguistica, quella della Ricerca Linguistica e infine quella della Promozione delle lingue indigene. Il testo propone anche la creazione dell’Accademia di lingua Guaranì, che sarà responsabile di stabilire l’alfabeto e la grammatica ufficiali, così come di creare diversi meccanismi per la standardizzazione della lingua a tutti i livelli della società.
Il testo del progetto include i seguenti capitoli: Dei diritti linguistici, Dell’uso delle lingue nell’Ambito Pubblico, Delle lingue nell’istruzione, Della struttura organizzativa per l’attuazione delle politiche linguistiche della Nazione, Degli organismi; Dell’Accademia della lingua Guaraní e Disposizioni finali.ÑAMOMORÃVO ÑANE ÑE’ẼNGUÉRA ÑAMOAÑETE JAHÁVO PARAGUÁI SÃSO
(Onorando le nostre lingue facciamo diventare realtà l’indipendenza).

Questo l’articolo-chiave della Costituzione nazionale:Articolo 140 – DELLE LINGUE:
Il Paraguay è un paese bilingue e multiculturale. Le lingue ufficiali sono il castigliano e il Guaraní. La legge stabilisce le norme per l’uso di entrambi. Le lingue indigene, così come quelle delle altre minoranze, sono parte del patrimonio culturale della nazione.

—————–
Post original: Paraguay: Government Adopts Guarani Language As An Official Language, ripreso dal blog Indigenous Peoples Issues & Resources.

Lascia un commento

0:00
0:00