MULTILINGUISMO, CLIL E INNOVAZIONE DIDATTICA‏

UniNews
Al centro del settimo convegno AICLU che avrà luogo dal 7 al 9 luglio a Bressanone c’è un tema molto attuale, cioè il CLIL (Content Language Integrated Learning). Dietro a questo acronimo sta la prassi – ormai bene collaudata nei corsi di laurea della Libera Università di Bolzano – di insegnare varie materie in varie lingue ottenendo così effetti didattici positivi con buoni risultati linguistici allo stesso tempo.
Sembra triviale ma con CLIL si possono prendere due piccioni con una fava. Chiaramente non è così semplice e il convegno affronterà questo tema da diversi punti di vista. Per esempio si discuterà la valutazione delle competenze linguistiche in ambito CLIL ma anche vari approcci che possono rendere più facile il passaggio dalla scuola superiore all’università. Anche le nuove tecnologie possono rafforzare gli effetti positivi dell’insegnamento multilingue. Il discorso pedagogico e metodologico del CLIL va inserito nella discussione sul multilinguismo in generale. Da qui il titolo della manifestazione: “Multilinguismo, CLIL e innovazione didattica”.
Il convegno è organizzato dal Centro linguistico del nostro ateneo in stretta collaborazione con l’Associazione Italiana Centri Linguistici Universitari (AICLU).
Sono previsti tre interventi plenari: Rita Franceschini – Libera Università di Bolzano parlerà di “CLIL universitario: una risposta europea per l’inclusione della diversità linguistica.” Christopher Taylor – Università di Trieste affronterà il tema: “CLIL twixt multilingualism and innovation” e Nick Byrne – London School of Economics presenterà le sue riflessioni su “The Multi-lingual Mirage – reality or reality check?”
Le numerose presentazioni nelle sessioni parallele si occupano anche di tematiche quali “politiche linguistiche, multilinguismo ed internazionalizzazione in ambito universitario”, “verifica e valutazione delle competenze” e “uso delle tecnologie”. Le lingue del convegno saranno: italiano, inglese, tedesco, spagnolo e francese. Termine ultimo per l’iscrizione è il 24 giugno 2011. La tassa d’iscrizione è di 100,- € con una riduzione di 50 € per studenti e dottorandi. Il convegno si svolgerà presso la sede della Facoltà di Scienze della Formazione a Bressanone.
Iscrizione e informazioni:
http://www.unibz.it/it/students/languag … fault.html
HTTP://WWW.UNIBZ.IT/DE/PUBLIC/UNIVERSIT … WSID=66082

Lascia un commento

0:00
0:00