MINORANZE: TUTTE LE LINGUE SALVATE DAL PDL

MINORANZE: CAMERA; TUTTE LE ”LINGUE SALVATE” DAL PDL/ANSA

(ANSA) – ROMA, 22 MAG – QUESTA LA PRESENZA IN ITALIA, SECONDO LE STIME DEL MINISTERO DELL’ INTERNO, DELLA PRESENZA DELLE MINORANZE LINGUISTICHE DEFINITE ”STORICHE” DALLA PDL. TRA PARENTESI LE PERCENTUALI QUANTIFICABILI RISPETTO ALLA POPOLAZIONE E ALLA PRESENZA SUL TERRITORIO.
– ALBANESI: 98.000 PERSONE AL SUD (CALABRIA, PUGLIA, SICILIA, MOLISE E PRESENZE ANCHE IN ABRUZZO).
– ALTOATESINI DI LINGUA TEDESCA: 290.000 PERSONE. BOLZANO (65,43%)
– CARINZIANI: 2.000 PERSONE. UDINE (0,38%)
– CARNICI: 1.400. BELLUNO (0,66%)
– CATALANI: 18.000. ALGHERO (SASSARI)
– CROATI: 2.600 PERSONE. MOLISE (0.79%)
– FRANCOPROVENZALI: CIRCA 90.000. AOSTA (60%), TORINO (0.89%), FOGGIA (0.23%)
– FRANCOFONI: 20.000. VALLE D’AOSTA (17.33%)
– FRIULANI: 526.000. FRIULI (56,32%)
– GRECI: 20.000. REGGIO CALABRIA (0,88%), LECCE (1,88%)
– LADINI: 55.000. BOLZANO (4,19%), TRENTO (1,69%), BELLUNO (10%)
– OCCITANI: 178.000 (CIRCA 50.000 PARLANO L’OCCITANO PURO).NELLE VALLI DI CUNEO (4,76%), TORINO, COSENZA E IMPERIA.
– SARDI: 1.269.000 IN TUTTA LA SARDEGNA (77.48%)
– SLOVENI: CIRCA 70.000. TRIESTE (9,6%), GORIZIA (8%), UDINE(3%)
– ROM E SINTI: CIRCA 130.000, NON LEGATI AL TERRITORIO.
22-MAG-98

Lascia un commento

0:00
0:00