Lo slang del governo Bush

Lo slang della politica

“Asse del male”, la formula coniata nel 2002 dal governo Bush per indicare Iraq, Iran e Corea del Nord, la conosciamo tutti. Se però doveste imbattervi in “Asse delle donnole”, non pensate a uno scherzo, è sempre la definizione che il governo Bush ha coniato per Francia, Germania e Russia: le “nazioni vigliacche” che si sono opposte alla guerra in Iraq. L’esatta spiegazione di questi e di tantissimi altri termini la trovate nel “Dictionary of American Political Slang”, appena pubblicato negli Usa: ovvero un vocabolario del gergo della politica nell’era Bush (padre e figlio). E così, per esempio, scopriamo che i “Cani Blu” sono i democratici del sud che condividono la politica repubblicana; “Coltello” è il tradimento; “Dinamiter”, un anarchico o un comunista; “Flotus”: la First Lady e “Potus” è lo stesso presidente degli Stati Uniti…

(Da Grazia n. 4, gennaio-2005).

[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00