L’INGLESE SI IMPARA IN CINQUE MINUTI‏

informazione.it (Comunicati Stampa)
Da una ricerca di goFLUENT, leader nella formazione a distanza, gli Italiani usano i ritagli di tempo per divertirsi, conoscere altre persone ma anche per studiare l’inglese
Milano, 08/06/2011 GoFLUENT, filiale del Gruppo leader mondiale nell’offerta di corsi d’Inglese a distanza, ha svolto una ricerca da cui emerge che nell’era del dell’“always on”, gli italiani approfittano dei ritagli di tempo per migliorare il loro inglese, prendendo lezioni da insegnanti madrelingua connessi dal loro paese di origine attraverso internet ed il telefono.

Secondo Audiweb la maggior parte dei quasi 37 milioni di utenti connessi ogni giorno impiega il tempo a sfogliare riviste come Elle e Style, consultare siti di auto e moto, giocare a fantacalcio e progettare vacanze. A qualsiasi ora del giorno e della notte, oltre 4,5 milioni di naviganti in Italia indugiano sui social networks alla ricerca di amici e dell’anima gemella.
Secondo goFLUENT, che ha erogato 470.000 ore di corsi di inglese a distanza a 11.730 studenti negli ultimi 5 anni, l’utente è ormai avvezzo all’uso multi-canale di internet a programmare la propria lezione negli orari e nei luoghi preferiti.
Di più, interloquisce direttamente con il docente spesso dall’altra parte del mondo e disegnare con lui un percorso altamente personalizzato. Tutto ciò da remoto senza bisogno di recarsi fisicamente in alcuna sede, con percorsi integrati composti di lezioni in video conferenza e telefoniche, individuali o di gruppo, e momenti di auto-apprendimento su piattaforma elearning.
Gli Italiani decidono perlopiù di fare lezione tra la mattina e il pomeriggio (rispettivamente il 41% e il 36% delle ore utilizzate). I Francesi risultano i più mattinieri in Europa, con il 53% delle lezioni
Chi invece sceglie la notte per studiare l’inglese sono di gran lunga gli Spagnoli, con il 24% delle ore.

Lascia un commento

0:00
0:00