L’inglese del candidato D’Alema

LA CANDIDATURA UE

L’inglese di D’Alema

Caro Romano, l’attuale ministro degli esteri europeo, Solana, se la cava molto bene con l’inglese. Pensa che D’Alema farebbe altrettanto? Riuscirebbe a sostenere un’intervista della Cnn? Ricordo che in un incontro con Blair, quando erano ambedue premier, ebbe bisogno dell’interprete. Saverio Pandolfo saverio.pandolfo@hotmail.it

Credo che D’Alema si sia impegnato con un certo successo nell’apprendimento della lingua inglese. Ma non vorrei comunque che l’inglese, per le cariche europee, diventasse una materia d’esame e che bastasse parlarlo mediocremente per essere respinti.

(Dal Corriere della Sera, 10/11/2009).

[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00