LEZIONE 1 – LECIONO UNU

LECIONO UNU

La prima cosa da sapere è che i sostantivi terminano in -o (plurale -oj), gli aggettivi in -a (plurale -aj) e gli avverbi in -e

La floro estas bela=il fiore è bello
La floroj estas belaj=i fiori sono belli

La akvo estas terure malvarma=l'acqua è terribilmente fredda

Naturalmente da terure puoi ricavare teruro(=terrore) e terura(=terrificante)

Le frasi che ho scritto mi danno lo spunto per dirvi che -as è la desinenza del presente, invariabile e valida per tutti i verbi. In esperanto non esistono verbi irregolari (che peccato!)

Il prefisso mal- da a una parola significato contrario rispetto a quello originario

malbona=cattivo
malbela=brutto
malrapida=lento

Per “femminilizzare” una parola si usa il suffisso -in

patro=babbo patrino=mamma
viro=uomo virino=donna
knabo=ragazzo knabino=ragazza

Questo messaggio è stato modificato da: oltremare, 29 Ott 2004 – 03:56 [addsig]

1 commento

  • LECIONO UNU

    La prima cosa da sapere è che i sostantivi terminano in -o (plurale -oj), gli aggettivi in -a (plurale -aj) e gli avverbi in -e

    La floro estas bela=il fiore è bello
    La floroj estas belaj=i fiori sono belli

    La akvo estas terure malvarma=l'acqua è terribilmente fredda

    Naturalmente da terure puoi ricavare teruro(=terrore) e terura(=terrificante)

    Le frasi che ho scritto mi danno lo spunto per dirvi che -as è la desinenza del presente, invariabile e valida per tutti i verbi. In esperanto non esistono verbi irregolari (che peccato!)

    Il prefisso mal- da a una parola significato contrario rispetto a quello originario

    malbona=cattivo
    malbela=brutto
    malrapida=lento

    Per “femminilizzare” una parola si usa il suffisso -in

    patro=babbo patrino=mamma
    viro=uomo virino=donna
    knabo=ragazzo knabino=ragazza

    Questo messaggio è stato modificato da: oltremare, 29 Ott 2004 – 03:56 [addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00