La storia di Lidia Zamenhof.

Lidia Zamenhof a Cleveland – il prezzo pesante della paura anti-immigrati e del bigottismo.

Jeremy Genovese.

Quando i politici americani predicano la paura degli immigrati, penso a Lidia Zamenhof, che è venuto a Cleveland nel tardo 1930.
Era di una famosa famiglia. Suo padre era Ludwik Zamenhof, l’inventore della lingua internazionale Esperanto.
Il progetto Esperanto era un tentativo di creare una lingua ausiliaria – una che era facile da imparare e potrebbe ridurre i malintesi causati dalle differenze linguistiche. Lidia era un avvocato di fama e insegnante di Esperanto.
Gli Zamenhofs avevano un background ebraico, anche se Lidia era un convertito alla fede Baha’i. Erano idealisti e universalisti e sono stati disprezzati dai nazisti.
Lidia ha lasciato la Polonia nel 1937 e venuto negli Stati Uniti con un visto turistico.
A Cleveland, ha insegnato Esperanto in vari luoghi, tra cui Shaker Heights High School e l’antico Ippodromo Teatro che sorgeva su Euclid Avenue. E ‘stata accolta con entusiasmo dai giovani di Cleveland e dalle sue numerose comunità etniche.
Anche se Lidia era stata accolta da Cleveland, la più grande comunità americana fu travolta da un’ isteria anti-immigrati e non fu disposta ad concederle la protezione come per molti europei in fuga il fascismo.
Nonostante gli sforzi dei suoi sostenitori, le autorità statunitensi non avrebbero protratto il visto di Lidia Zamenhof e lei sarebbe stata deportata in Polonia. Morì a Treblinka nel 1942.
Lidia ha lasciato Cleveland in treno. Il 29 novembre, 1938 – 20 giorni dopo la Kristallnacht pogrom – è salìta a bordo della nave Pilsudski a Hoboken, New Jersey, e ha navigato verso il suo destino.
Lidia amava l’America.
Ha scritto: “Ho visto una nazione diversa da quelle europee … giovane, forte, con la speranza nel futuro”.
Le abbiamo girato le spalle. Non dobbiamo ignorare la sofferenza di coloro che ancora cercano la sicurezza sulle nostre coste.
Jeremy Genovese è professore associato di sviluppo umano e psicologia dell’educazione presso Cleveland State University.
(Fonte cleveland.com, 1/12/2015).

{donate}

Lascia un commento

0:00
0:00