Archives

Categories

Meta

Diario

Regno Unito: La British Telecom parla esperanto

[fimg=left]http://www.democrazialinguistica.it/4/bt-global.gif[/fimg]Regno Unito, Pagano (Radicali/ERA): “La British Telecom parla esperanto”
Dichiarazione di Giorgio Pagano – Radicali/ERA

 
“La British Telecom Global Services, compagnia telefonica del Regno Unito, si è rivolta in esperanto al pubblico del suo spot nazionale nella Giornata Internazionale della Lingua Madre proclamata dall’UNESCO”, dichiara Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione Radicale “Esperanto”.
“E’ un’iniziativa bellissima, tanto più che nello spot cittadini di varia nazionalità parlano ognuno nella propria lingua nazionale, ed è il britannico a prendere la parola, anziché in inglese, in esperanto. Un modo per rilanciare il dialogo interculturale nella lingua della nonviolenza, che ha tanto più valore nel momento in cui viene fatto da un britannico, a dimostrazione che non è antianglofona la politica esperantista, ma multiculturale, esattamente l’opposto della fine del multiculturalismo celebrata da Cameron non più di qualche settimana fa”, spiega Pagano.
“Cade così anche un logoro luogo comune, pregiudizio diffuso persino tra gli insospettabili, che vuole gli esperantisti che si scagliano contro la cancellazione delle altre lingue ad opera dell’estensione incontrollata del Global English come estremisti della lingua, antianglofoni, eretici del monolinguismo. Non è così, come dimostra la multinazionale dello spot: tutti i ‘cittadini del mondo’ amano rivolgersi, inglesi inclusi, in una lingua neutrale ai loro fratelli di altre nazioni quando vogliono lanciare ad essi un messaggio di condivisione”, conclude Pagano.

Lascia un commento