Diario

BOICOTTARE L’INGLESE PERCHÉ… 1 NOTIZIA, 1 LIBRO, 1 SONDAGGIO.

BOICOTTARE L’INGLESE PERCHÉ… 1 NOTIZIA, 1 LIBRO, 1 SONDAGGIO.

L’Era Onlus e il Caffe Letterario “Pagine e Caffè” vi invitano a Roma il 30 gennaio, alle 18,30, in via Gallia 37a/b/c, per l’evento 
“BOICOTTARE L’INGLESE PERCHÉ… 1 NOTIZIA, 1 LIBRO, 1 SONDAGGIO.”

1 NOTIZIA: l’occupazione materiale tedesca non è durata molto, l’occupazione linguistica (e non solo) angloamericana invece vige tutt’oggi e permea le nostre menti forse in modo irreversibile, distruggendo la nostra cultura e lingua. 
I piani d’occupazione linguistica del mondo, perché “dominare la lingua di un popolo offre guadagni di gran lunga superiori che non il togliergli province e territori o schiacciarlo con lo sfruttamento” vengono delineati da Churchill ad Harvard nel 1943. Obiettivo costruire l’impero del futuro: The Empire of the Mind
Dello storico discorso ai giovani universitari neoarruolati, verrà trasmesso il video originale sottotitolato in italiano di 15′.

1 LIBRO. “Americanizzazione e inglesizzazione come processi di conquista mondiale” di R. Phillipson e Aggiornamento italiano di Giorgio Pagano, spiega, perché e come, le politiche imperiali di Gran Bretagna e Stati Uniti sono state esplicitamente volte all’occupazione fisica e mentale a livello planetario. Proprio Giorgio Pagano ne presenterà gli aspetti.

1 SONDAGGIO. Allorché si arriva a vietare l’italiano nelle università (caso PoliMI) è necessario passare alla lotta nonviolenta, la noncollaborazione, il boicottaggio dell’inglese come lingua di occupazione?
SI o NO? Se Si, come? 
Questo è il sondaggio che prenderà forma proprio nella serata con l’ERA onlus e i suoi dirigenti del 30 gennaio 2014 alle 18,30.

 

 

 

 

Lascia un commento