ITALIANO: DA LONDRA APPELLO A SALVARE LA LINGUA DI DANTE

ITALIANO: DA LONDRA APPELLO A SALVARE LA LINGUA DI DANTE

L’ALLARME DI DUE STUDIOSI, RISCHIA L’ESTINZIONE
ROMA, 5 NOV. (ADNKRONOS)- L’ITALIANO RISCHIA L’ESTINZIONE. A LANCIARE L’ALLARME SONO DUE STUDIOSI DOCENTI ALL’UNIVERSITA’ DI FIRENZE, NATALE ROSSI E LUCIANA GRAVINA CHE DA LONDRA, HANNO RIVOLTO UN APPELLO PER SOLLECITARE INIZIATIVE IN DIFESA DELLA LINGUA DI DANTE. LA PRIMA SONO STATI LORO STESSI A ORGANIZZARLA NELLA SEDE DELL’ACCADEMIA ITALIANA A LONDRA. SI TRATTA DI UNA MOSTRA CHE SI PROPONE DI RICORDARE AGLI ITALIANI ALL’ESTERO CHE SONO PARTECIPI DI UNA GRANDE CULTURA, QUELLA DELLA STORIA DELL’ARTE, DELLA SCRITTURA, DELLA LETTERATURA E DELLA SCIENZA ITALIANA E RICORDARE A CHI NON E’ ITALIANO MA E’ APPASSIONATO CULTORE DELL’ARTE DEL NOSTRO PAESE CHE L’ITALIA ANCORA OGGI PUO’ ESSERE PROTAGONISTA NEI DIVERSI SETTORI, QUELLO DELLA SCIENZA, DELLA LETTERATURA E DELL’ARTE.
PATROCINATA DAL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI, DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA LIBERA UNIVERSITA’ EUROPEA DI FIRENZE, L’ESPOSIZIONE, CHE DOVREBBE ESSERE PORTATA ANCHE IN ALTRE CITTA’ , SI ARTICOLA IN TRE MOMENTI: LA MOSTRA DOCUMENTARIA CON LA PRESENTAZIONE DI UNA SERIE DI ORIGINALI TRA CUI LA PRIMA EDIZIONE DELLA DIVINA COMMEDIA ILLUSTRATA, RISALENTE AL QUATTROCENTO PER ATTARRRE GLI APPASSIONATI DI CULTURA ITALIANA; UNA LETTURA DI TESTI FATTA DA DUE ATTORI, MARIO PAVONE E DEBORA PETROCELLI, UN’AUDIZIONE DI TESTI LETTI DA POETI E SCRITTORI DEL PASSATO TRA CUI MARINETTI, TRILUSSA, UNGARETTI; INFINE UN INCONTRO DEL PRESIDENTE DEL SINDACATO NAZIONALE DEGLI SCRITTORI ITALIANI, MARIO LUNETTA, CON SCRITTORI ITALIANI RESIDENTI IN GRAN BRETAGNA. ”CI VOGLIAMO MUOVERE IN ANALOGIA CON QUANTO FATTO DA ALTRI PAESI”, SPIEGA NATALE, RICORDANDO LE INIZIATIVE PROMOSSE IN FRANCIA ED IN SPAGNA A TUTELA DELLE LINGUE NAZIONALI. ”IL NOSTRO DESIDERIO NON E’ TANTO QUELLO DI CONTRASTARE QUESTA O QUELLA LINGUA O L’INVADENZA DELL’INGLESE, QUANTO RICORDARE CHE L’APPORTO DELLA LINGUA ITALIANA E’ MOLTO FORTE E PRESENTE IN TUTTE LE LINGUE”.
05-NOV-98

Lascia un commento

0:00
0:00