INGLESI LADRI, CON TANTO DI CORTE DI IN-GIUSTIZIA

Presidente Nicolas Maduro

La decisione della corte britannica è senza precedenti, perché equivale a che la costituzione di un paese venga interpretata da un tribunale di un altro paese.

La corte suprema britannica ha respinto l’offerta del presidente Nicolas Maduro di rimpatriare i beni del suo paese.
L’Alta Corte del Regno Unito ha respinto la richiesta del governo venezuelano di avere accesso a circa 1 miliardo di dollari di riserve auree del paese che sono attualmente conservate presso la Banca d’Inghilterra, ha riferito Reuters venerdì.
Secondo il rapporto, la corte suprema britannica ha respinto una recente decisione della Corte Suprema venezuelana, che aveva sostenuto la richiesta del presidente Nicolas Maduro di rimpatriare l’oro dal Regno Unito. Tuttavia, Londra riconosce la figura dell’opposizione Juan Guaido come legittimo presidente venezuelano.

“Ho … ha concluso che il Consiglio di Guaido ha successo: che le sentenze STJ [Corte Suprema venezuelana} non sono in grado di essere riconosciute”, ha detto il giudice, dando effettivamente a Guaido il libero dominio sui beni.

Sia Maduro che Guaido hanno nominato consigli di amministrazione della Banca Centrale del Venezuela (BCV), ma hanno emesso istruzioni contrastanti per le riserve auree. Gli avvocati che rappresentano il consiglio BCV di Maduro hanno detto che ha in programma di vendere parte dell’oro per finanziare la campagna del Venezuela contro la pandemia di Covid-19 e sostenere il sistema sanitario del paese. Tuttavia, secondo Guaido, Maduro cerca l’oro per pagare i debiti esteri della sua amministrazione.
Il Regno Unito ha riconosciuto Guaido come legittimo presidente venezuelano all’inizio del 2019, insieme a circa 50 altri paesi. Dopo il suo riconoscimento, Guaido ha chiesto alla Banca d’Inghilterra di non concedere al governo di Maduro l’accesso all’oro del paese che detiene. Il consiglio BCV di Maduro ha quindi citato in giudizio la Banca d’Inghilterra nel tentativo di recuperare i fondi.
Gli esperti dicono che la decisione della corte britannica è senza precedenti, perché equivale a che la costituzione di un paese venga interpretata da un tribunale di un altro paese.
Circa 31 tonnellate di oro venezuelano per un valore di circa 1,5 miliardi di dollari sono attualmente detenute presso la Banca d’Inghilterra.

Lascia un commento

0:00
0:00