In Esperanto l’inno del Festival Mondiale della Terra

Il Festival Mondiale della Terra in 30 paesi del mondo dal 19 al 25 giugno 2006

L'inno cantato in esperanto

La 2a edizione del Festival Mondiale della Terra (
www.festivaldelaterre.org ) , la grande festa che celebra il pianeta terra, è in corso di svolgimento in 30 paesi dei 5 continenti dal 19 al 25 giugno. In Francia, dove nel 2004 è nata l'idea del Festival, lanciata dall'associazione parigina Terralliance, sono 50 le città che questo anno hanno aderito con varie manifestazioni alla celebrazione, destinata ad allargarsi sempre più. L'idea originaria è stata quella di permettere a tutte le nazioni del mondo di festeggiare il loro pianeta insieme, nello stesso momento, per meglio prendere coscienza della sua fragilità ed impegnarsi a proteggerlo. Per l'edizione 2006 vi è stata una grande mobilitazione mondiale delle associazioni di protezione dell'ambiente, della solidarietà e del volontariato che desiderano esprimere insieme il loro impegno verso il pianeta terra. Sono state inviate tutte le scuole, le università, le associazioni e le collettività di tutto il mondo “a partecipare a questo evento planetario in uno stesso slancio di solidarietà”.

Il tema di questo anno è l'acqua nel mondo, elemento che non conosce frontiere ed esprime benissimo lo spirito e i valori del Festival.

L'inno, che si può ascoltare in www.festivaldelaterre.org e che ha riscosso curiosità e simpatie per la scelta della lingua esperanto non appartenente a nessuna nazione dice:

Amore, gloria, pace e gioia/nel nostro animo e nel nostro cuore/gli uccelli della felicità/porteranno la speranza/di un mondo migliore/sulla terra. Pioggia di stelle nel cielo/eterna visione/il canto dell'armonia/sorriso alla vita/la mano del bambino/pura e innocente/verità/unità/libertà. Dal regno della luce/riflesso dell'universo/la colomba della pace/volerà verso il cielo/dove l'amore è legge/è per domani/il ramo d'ulivo/libertà. Un paradiso sulla terra/la gloria per l'universo/messaggio d'amore per i nostri bambini/speranza.

Giorgio Bronzetti

DISVASTIGO
www.disvastigo.it

Da Nova sento in rete

Questo messaggio è stato modificato da: oltremare, 04 Lug 2006 – 20:52 [addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00