+3906689791 scrivici@era.ong
Politica e lingue

I SINDACALISTI E LA SINTASSI: NON SONO TRA I PEGGIORI

I SINDACALISTI E LA SINTASSI: ”NON SONO TRA I PEGGIORI”

(ANSA) – ROMA, 13 MAG – SONO BRAVI A TRATTARE MA POCO A PARLARE. CHE I SINDACALISTI SPESSO ZOPPICHINO IN ITALIANO E’ OPINIONE DIFFUSA, MA OGGI ”IL FOGLIO” NELLA RUBRICA GOSSIP ATTRIBUISCE A SERGIO COFFERATI, SEGRETARIO GENERALE DELLA CGIL, UNA DICHIARAZIONE IN CUI AMMETTE CHE ”I SINDACALISTI SONO NEMICI DELLA SINTASSI E LA SINTASSI DEI SINDACALISTI”.
MA VANNO DAVVERO COSI’ MALE IN ITALIANO I RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI? ”SENZ’ALTRO SI’ – AFFERMA IMPIETOSO MAURIZIO DARDANO, ORDINARIO DI STORIA DELLA LINGUA ITALIANA ALLA TERZA UNIVERSITA’ DI ROMA E AUTORE, TRA L’ALTRO, DI STUDI SUL LINGUAGGIO DEI MASS MEDIA. ”HA RAGIONE COFFERATI. IN GENERE – SOSTIENE IL PROFESSORE – TUTTI GLI UOMINI PUBBLICI NON PARLANO BENE, MA I SINDACALISTI SI COMPIACCIONO DI UN LINGUAGGIO OSCURO, NON PARTICOLARMENTE CHIARO. HANNO UNA SINTASSI INVOLUTA, COMINCIANO A PARLARE IN UN ”MODO” E FINISCONO IN UN ALTRO, USANO PERIODI COMPLICATI, UN ITALIANO FARRAGINOSO. SONO COSI’ BRAVI A STUDIARE LEGGI, DISPOSIZIONI; PERCHE’ NON SI METTONO ANCHE A IMPARARE UN PO’ DI GRAMMATICA?”.
MA STIA TRANQUILLO COFFERATI E CON LUI I SUOI COLLEGHI: A LITIGARE CON LA SINTASSI NON E’ SOLO LA LORO CATEGORIA. ”COFFERATI – DICHIARA NICOLA BRUNI, INSEGNANTE DI ITALIANO PER PROFESSIONE E GIORNALISTA PER PASSIONE – SI PRENDE UN’ESCLUSIVA CHE NON GLI APPARTIENE. HANNO PROBLEMI DI SINTASSI TANTI DI QUEI POLITICI! E ANCHE ACCADEMICI”.
NON NUOVO A QUESTE INIZIATIVE, BRUNI RECENTEMENTE SI E’ MESSO A ”SPULCIARE”, MATITA ROSSA E BLU IN MANO, IL DOCUMENTO SUI PROGRAMMI DELLA SCUOLA DEL DUEMILA, REDATTO DA SEI ILLUSTRI PROFESSORI UNIVERSITARI, E DI ”STRAFALCIONI” NE HA TROVATI TANTI: USO A RUOTA LIBERA DEL GERUNDIO, DISINVOLTA SOSTITUZIONE DI INDICATIVO A CONGIUNTIVO, LESSICO INFARCITO DI PEDAGOGHESE, BUROCRATESE, SINDACALESE E PERSINO VERDONESE (DA CARLO VERDONE). E A PROPOSITO DI SINDACALESE E’ ANCORA COFFERATI A FARE AMMENDA. PARLANDO TEMPO FA A UN’ASSEMBLEA DI DELEGATI TESSILI, IN MAGGIORANZA GIOVANI, IL LEADER DELLA CGIL LI AVEVA ESORTATI A NON IMITARE LE BRUTTE ABITUDINI, A PARLARE CON SEMPLICITA’ E A PRETENDERE ALTRETTANTA CHIAREZZA DAGLI INTERLOCUTORI. ”BASTA – AVEVA DETTO – CON QUESTI TAVOLI TRIANGOLARI. MA COME SARA’ FATTO? NE AVETE MAI VISTO UNO?”.
E COMUNQUE SE SBAGLIANO I PROFESSORI PERCHE PUNTARE L’INDICE CONTRO I SINDACALISTI? INDULGENTE CON LORO E’ ANCHE IL DIRETTORE GENERALE DI FEDERMECCANICA MICHELE FIGURATI CHE DI TRATTATIVE NE HA FATTE TANTE E DI SINDACALISTI NE CONOSCE UN NUTRITO STUOLO. ”NON SI PUO’ GENERALIZZARE: CI SONO SINDACALISTI – DICE – CHE HANNO UNA OTTIMA SINTASSI E ALTRI INVECE LA CUI SINTASSI LASCIA A DESIDERARE. MI PIACE SENTIR PARLARE BENE MA NELLE TRATTATIVE QUELLO CHE CONTA SONO I CONTENUTI E QUELLI, NE SONO CERTO, ANCHE CHI LITIGA CON L’ITALIANO RIESCE A SOSTENERLI”. (ANSA).
13-MAG-98

Lascia un commento

0:00
0:00