ETS Global BV: la fornitura mondiale di test di lingua inglese

“Il sito web dei Servizi di Test Educativi (ETS) di Princeton (New Jersey), responsabile dei test sulle competenze della lingua inglese TOEFL (Test d’inglese come lingua straniera), dichiara che:
Come società controllata del ETS, la ETS Global BV è strutturata per fornire gli esperti e l’esperienza ETS con testi, valutazioni e servizi correlati alle comunità educative e d’affari in tutto il mondo. La ETS Global BV ora ha società controllate in Europa e Canada, e si espanderà inoltre in altre regioni e paesi.
Le nostre controllate offrono una vasta gamma di prodotti, servizi e soluzioni d’apprendimento ETS, inclusi prodotti di apprendimento della lingua inglese, servizi di formazione e progettazione di assistenza tecnica, sviluppo e consegna di valutazioni su larga scala, progettazione di test e consegna.
La nostra missione globale va ben aldilà delle valutazioni. I nostri prodotti e servizi mettono a disposizione l’opportunità a livello mondiale di misurare le capacità e competenze, di promuovere l’appredimento e i risultati, e di sostenere all’istruzione e lo sviluppo professionale di tutti i popoli del mondo.
Le attività e gli interessi degli Stati Uniti sono perciò in simbiosi con le valutazioni della competenza in inglese e del capitale linguistico. Coloro che desiderano avere delle credenziali in questo mercato linguistico devono investire nella forma dell’inglese “globale” che l’ETS (e il suo equivalente britannico, http://www.cambridgeesol.org) dispensa con profitto.”

Robert Phillipson, L’Imperialismo Linguistico Costante, 2009

La ETS (Educational Testing Services) è una “organizzazione privata no-profit che si dedica alla misurazione e alla ricerca nell’ambito dell’istruzione, soprattutto attraverso test”, che fa capo all’università di Princeton, in New Jersey. Sviluppano e amministrano più di 50 milioni di test di rendimento e di ammissione all’anno in più di 9000 sedi negli Stati Uniti e in 180 altri paesi del mondo. Questa organizzazione fa capo a tutta una serie si società controllate in tutto il mondo (le maggiori sono ETS Global BV, ETS Global Canada, ETS Global India, ETS Global Cina e Prometric, ma la ricerca potrebbe trovarne molte altre costituite con il solito sistema di scatole cinesi) che gestiscono e amministrano e sviluppano nuove modalità di conferimento e assegnazione di ogni tipo di test della lingua inglese, per studenti, insegnanti, istituzioni e organizzazioni.
Come una organizzazione che si autodichiara no-profit possa sostenere e gestire un mercato così ampio di test e certificati validi a livello globale per la lingua inglese, e solo per essa, e come possa avere alle sue dipendenze società come la ETS Global, che vanta più di 26000 impiegati in tutto il mondo, resta un mistero, dato anche che tutti questi prodotti e servizi che la ETS fornisce sono ovviamente a pagamento (nel sito della ETS http://www.ets.org il tariffario medio di un qualunque test, per studenti o per insegnanti, è di 100 dollari a test, più una iscrizione forfettaria di 30 dollari).

È sconcertante la confusione totalmente imperialista che traspare dalle intenzioni programmatiche della ETS: “l’istruzione e lo sviluppo professionale di tutti i popoli del mondo” non vengono ricercati e attuati tramite programmi educativi inseriti all’interno delle realtà educative dei vari popoli, con tutte le loro diversità culturali ed educative, ma conseguite semplicemente tramite la diffusione estrema, massificata ed universalmente omonogenea della lingua inglese, che si presuppone sia l’unico mezzo per raggiungere un grado di istruzione e una professionalità.
Tutto ciò, oltre a continuare ad arricchire società di questo genere (il circuito ESOL, dell’università di Cambridge, è il suo gemello britannico), che hanno, e intendono sviluppare in maniera ancora più estesa, un mercato linguistico mondiale, toglie qualunque tipo di opportunità professionale a chiunque non voglia, o non possa, ottenere questo tipo di riconoscimenti linguistici a pagamento. Un utilizzo della lingua inglese di questo tipo, come strumento egemone e livellatore di ogni diversità ed identità, non può che portare alla scomparsa di qualunque cultura propria di un paese, in favore della cultura imperialista inglese dominante.
Per maggiori informazioni (ovviamente solo in lingua inglese):
http://www.ets.org http://www.cambridgeesol.org http://www.ea.etsglobal.org http://www.prometric.com

Lascia un commento

0:00
0:00