+3906689791 scrivici@era.ong
Politica e lingue

Esperanto e tiranni

…Saddam Hussein si sentiva talmente minacciato da essa (Lingua Internazionale esperanto n.d.r.) che espulse l’unico insegnante esperantista dall’Irak durante il suo regime tirannico. . . Appena la popolarità della lingua crebbe altrettanto fecero le paure – sopratutto tra i governanti tirannici. Hitler sosteneva che sarebbe potuto essere usato dagli ebrei “per dominare con maggiore facilità”. Stalin, sentendosi minacciato dall’idea della comunicazione globale, mandò migliaia di esperantofoni nei gulag siberiani…

(Da “A viso scoperto per l’Esperanto”, Newsweek International, 11/8/2003).

[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00