CULTURA:ANCHE MARIO LUZI FIRMA PETIZIONE PER LINGUA ITALIANA

CULTURA:ANCHE MARIO LUZI FIRMA PETIZIONE PER LINGUA ITALIANA

(ANSA) – ROMA, 28 GENNAIO – ANCHE IL POETA MARIO LUZI, OLTRE AD ALCUNI LINGUISTI E AL PRESIDENTE DELL’ACCADEMIA DELLA CRUSCA GIOVANNI NENCIONI, HA FIRMATO LA PETIZIONE POPOLARE IN CUI SI CHIEDE AL PARLAMENTO CHE LA LINGUA ITALIANA SIA DICHIARATA CON LEGGE COSTITUZIONALE LA LINGUA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA.
I PROMOTORI DELL’INIZIATIVA, GUIDATA DAL GRUPPO TIBERINUS DI LICIA DONATI, RITENGONO CHE SOLO SE LA LINGUA NAZIONALE SARA’ NOMINATA NELLA CARTA FONDAMENTALE DELLA REPUBBLICA SI POTRANNO RAGGIUNGERE ALCUNI OBIETTIVI COME L’INSEGNAMENTO ISTITUZIONALE AUTONOMO DELLA LINGUA NAZIONALE, UN OSSERVATORIO NEOLOGICO RIVOLTO A SORVEGLIARE L’INCESSANTE PRODUZIONE DI NEOLOGISMI TECNICI, CORSI PER LA FORMAZIONE DI TERMINOLOGI.
”E’ CURIOSO CHE LO STATO ITALIANO NON DICHIARI CON UN ARTICOLO SPECIFICO IN CHE LINGUA PARLI – DICE IL PROF. NENCIONI, PRIMO FIRMATARIO DELLA PETIZIONE – TENENDO CONTO CHE PER MINORANZE ETNICHE, COME I FRANCESI DELLA VALLE D’AOSTA O I TEDESCHI DELL’ALTO ADIGE, C’E’ UNA SPECIFICA TUTELA DA LORO STESSI RIVENDICATA AVANZANDO PRETESE DI RICONOSCIMENTO E PROTEZIONE LINGUISTICA”.

Lascia un commento

0:00
0:00