L'ERA comunicaL'ERA e le Nazioni Unite

Consiglio dei diritti umani “La dimensione culturale del diritto all’istruzione”

Il Segretario generale ha ricevuto la seguente dichiarazione, che viene diffusa in conformità ai paragrafi 30 e 31 della risoluzione 1996/31 del Consiglio economico e sociale.

Cari membri della società civile,

Ho l’onore di rivolgermi a voi in qualità di relatore speciale delle Nazioni Unite sul diritto all’istruzione, conformemente alla risoluzione 8/4 del Consiglio per i diritti dell’uomo.
Dedicherò il mio prossimo rapporto tematico al Consiglio dei diritti umani a “La dimensione culturale del diritto all’istruzione”. Vorrei avviare un dialogo costruttivo con tutte le parti interessate, in particolare gli Stati, le agenzie delle Nazioni Unite, le istituzioni nazionali per i diritti umani, le organizzazioni non governative, gli istituti di ricerca, accademici e altri esperti, al fine di raccogliere le loro opinioni e testimonianze.
I contributi devono essere inviati in inglese, francese o spagnolo, in formato WORD, al più tardi il 20 febbraio 2020, elettronicamente all’indirizzo ********, usando il titolo dell’e-mail: “Contributo: dimensione culturale del diritto all’istruzione”. Limitare le risposte a 2.500 parole e allegare allegati se necessario.
I contributi saranno considerati come documenti pubblici se non espressamente richiesti dai collaboratori e saranno pubblicati sul sito web dei Termini di riferimento.
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra collaborazione e non vedo l’ora di continuare un dialogo costruttivo su questioni relative al mio mandato.

Koumbou Boly Barry
Special Rapporteur on the right education

Lascia un commento