+3906689791 scrivici@era.ong
Politica e lingue

CAMERA: SI A PDL MA RINVIATA TUTELA PER ROOM E SINTI

MINORANZE: SI’ A PDL MA RINVIATA TUTELA PER ‘ROM E SINTI’

(ANSA) – ROMA, 17 GIU – E’ STATA LA CHIAVE DI VOLTA SCELTA DALLA MAGGIORANZA PER FAR APPROVARE DALLA CAMERA UNA LEGGE ATTESA DA TRE MILIONI DI ITALIANI CHE CHIEDONO LA PROMOZIONE DELLA PROPRIA IDENTITA’ LINGUISTICA: TOGLIERE DALLA LEGGE CHE DETTA NORME PER VALORIZZARE LE DODICI ”LINGUE PROTETTE”, STORICAMENTE PRESENTI NEL PAESE, Q#UALSIASI RIFERIMENTO ALLE COMUNITA’ ROM E SINTI.
ACCETTANDO LA RICHIESTA AVANZATA SOPRATTUTTO DAI GRUPPI DELLA LEGA E DI AN, IL RELATORE DELLA LEGGE, DOMENICO MASELLI, HA OTTENUTO IL VIA LIBERA A CHE LA LEGGE VENISSE APPROVATA OGGI, CON L’ ASTENSIONE DEL GRUPPO DEL CARROCCIO E IL ”NO” DEL PARTITO DI FINI. MA NON C’E’ STATA LA ”BATTAGLIA” IN AULA CHE ERA STATA PREANNUNCIATA A SOSTEGNO DEI NUMEROSI EMENDAMENTI PRESENTATI (MA NON PIU’ SOSTENUTI) DALLE OPPOSIZIONI.
MA LA SCELTA DEL RELATORE, E QUINDI DELLA MAGGIORANZA, NON E’ STATA QUELLA DI ACCANTONARE PER SEMPRE IL PROBLEMA DELLA TUTELA DELLE COMUNITA’ NOMADI PRESENTI NEL PAESE: INFATTI, LA PROPOSTA VOTATA DALL’AULA IMPLICA CHE DI QUESTO PROBLEMA SI OCCUPERA’ DI NUOVO LA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI, CHE SARA’ IMPEGNATA A PREDISPORRE UNA SPECIFICA PROPOSTA DI LEGGE.
LA SCELTA TECNICA CHE HA PERMESSO COSI’ DI LICENZIARE UN TESTO DI LEGGE CHE IMPEGNAVA IL PARLAMENTO GIA’ DA TRE LEGISLATURE E’ STATA ACCOLTA DA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE CON MOTIVAZIONI MOLTO DIVERSE.
IL DEPUTATO RICCARDO MIGLIORI, PER AN HA AFFERMATO IN AULA CHE LA PROPOSTA DEL RELATORE ”FA GIUSTIZIA DEL POCO REALISMO CHE HA CONTRADDISTINTO I LAVORI DELLA COMMISSIONE”. PER LA LEGA NORD ROLANDO FONTAN HA PRECISATO CHE IL SUO GRUPPO E’ ”FORTISSIMAMENTE CONTRARIO AD OGNI TIPO DI TUTELA NEI CONFRONTI DEGLI ZINGARI”. IN QUESTO SENSO LO STRALCIO DECISO NON APRE PROSPETTIVE PER ALTRE NORMATIVE A FAVORE DEI NOMADI.
PRONTA LA REPLICA PER I DEMOCRATICI DI SINISTRA DI ANTONIO SODA: ”NEL GRUPPO DELLA LEGA MANCA LA CULTURA DEL RISPETTO DELLE DIVERSITA’. NOI ADERIMO ALLA PROPOSTA DEL PRESIDENTE IERVOLINO PROPRIO PER ARRIVARE AD UNA TUTELA PIU’ FORTE DELLA CULTURA E DELLA LINGUA DEI ROM”.
NEL CORSO DEL DIBATTITO QUALCHE DEPUTATO HA ANCHE ACCENNATO ALLA NECESSITA’ DI NON UTILIZZARE LA PAROLA ‘ZINGARO’ PER RIFERIRSI AI GRUPPI NOMADI: ”SI CHIAMANO SINTI O SI CHIAMANO ROM – HA INFATTI PRECISATO DIEGO NOVELLI (DS) – LA PAROLA ZINGARI NON DOVREBBE ESISTERE NEL DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA”.
17-GIU-98 16:30

Lascia un commento

0:00
0:00