Brevetti europei anche in italiano

I brevetti europei saranno anche in italiano

Dopo anni di stallo, ieri Bruxelles ha fatto un passo in avanti verso il brevetto europeo. I ministri dei Ventisette hanno detto sì alla creazione di un nuovo sistema comunitario dei brevetti, che utilizzerà cinque lingue ufficiali, compresi l’italiano e lo spagnolo, invece delle tre precedentemente proposte (inglese, francese e tedesco). L’accordo dei ministri apre la strada all’adozione di un pacchetto legislativo per integrare nel mercato unico il sistema dei brevetti europei, oggi frammentato fra i sistemi nazionali degli Stati membri, o gestito da un organismo non comunitario, l’Ufficio europeo dei brevetti (Epo). Una singola registrazione all’Epo richiede di designare gli Stati membri della convenzione per cui si vuole far valere il brevetto, con un aumento dei costi per ogni Paese in più. Comincerà ora il negoziato fra Consiglio e Parlamento europeo. Per il ministro per le politiche comunitarie Andrea Ronchi, ieri a Bruxelles, è stata «una grande giornata per le Pmi italiane». Positivi anche i commenti di Confindustria.

(Dal Corriere della Sera, 5/12/2009).

[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00