+3906689791 scrivici@era.ong
L'ERA comunica

Bonino al Colle: garantirebbe il rispetto delle minoranze e rappresenterebbe degnamente l’unità nazionale e tutti i cittadini

«Emma Bonino è sempre stata attenta al rispetto delle minoranze, a qualsiasi titolo,  affinché fossero tutelate e ottenessero giustizia là dove spesso trovavano, e trovano, solo muri di gomma se non di cemento.

Noi, come associazione che si occupa di giustizia e democrazia linguistica, non possiamo che sperare che la Presidenza della Repubblica vada a lei, una donna il cui tradizionale carattere super partes garantirebbe senza dubbio il rispetto del massimo, anche se non esclusivo, depositario della sovranità popolare, il Parlamento e, parallelamente, le consentirebbe di rappresentare degnamente l’unità nazionale e tutti i cittadini». Queste le parole con cui il Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto, Giorgio Pagano, sostiene la candidatura al Colle di Emma Bonino.

«L’interlocutore privilegiato del Presidente della Repubblica è, infatti, il Parlamento – puntualizza Pagano – e con una personalità come quella della Bonino si metterebbe finalmente fine alle smanie di protagonismo di presidenti che, sul modello delle repubbliche presidenziali, hanno preteso di acquistare popolarità a buon mercato rivolgendosi direttamente alla cittadinanza, dimenticando il ruolo che la Costituzione gli assegna», conclude Pagano.

Lascia un commento

0:00
0:00