Bolivia: la terra torna agli indigeni

Quarantamila ettari di terreno del latifondo boliviano sono stati destinati dal Governo di Evo Morales agli indios guaranì. Uno dei lotti sequestrati e riassegnati era gestito dalla statunitense Custon Larsen Metenbrink, che esercitava la proprietà su un appezzamento di terreno sottratto illegalmente alla 'Riserva privata del patrimonio naturalistico'. Con questa decisione i quarantamila ettari di terreno passeranno da cinque famiglie latifondiste a 65 piccoli proprietari terrireri. Nonostante la forte resistenza alla nuova destinazione, le terre sono tornate agli indios coerentemente anche con la recentissima approvazione della nuova Costituzione boliviana voluta fortemente da Evo Morales.

[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00