Europa e oltre

Voltaire, Attualità Internazionale, N° 93

Corte di giustizia dell'Unione europea (Lussemburgo)

Rete Voltaire | 29 giugno 2024

Pubblichiamo un notiziario settimanale, Voltaire, attualità internazionale, che riassume i fatti e gli argomenti degli uni e degli altri, abbiamo iniziato nell’estate 2022 e progressivamente abbiamo costituito una squadra di specialisti che ci permette di avere uno sguardo sul mondo intero. Questo notiziario, benché ancora imperfetto, già ora non ha equivalenti.

Questa preziosa fonte d’informazione è accessibile solo su abbonamento:
• Sottoscrizione annuale, 150 euro
• Sottoscrizione mensile, 15 euro.

Abbonandovi non solo vi informate approfonditamente, sostenete anche la nostra azione.

Nel sommario del n° 93

EDITORIALE

• 1577 Israele riuscirà ad attaccare il Libano e a spingere gli Stati Uniti a nuclearizzare l’Iran?

AMERICHE

• 1578 Il Canada richiama i suoi cittadini dal Libano
• 1579 La Louisiana espone i Dieci Comandamenti nelle aule scolastiche
• 1580 Robert O’Brien presenta la politica estera del candidato Donald Trump
• 1581 Donald Trump sostiene Screams Before Silence
• 1582 Binazionali israelo-statunitensi contro Benjamin Netanyahu
• 1583 Personalità israeliane si pronunciano contro Benjamin Netanyahu sul New York Times
• 1584 Processo contro l’UNRWA a Manhattan
• 1585 Il dipartimento del Tesoro sanziona nuovamente l’Iran
• 1586 Tentativo di colpo di Stato in Bolivia
• 1587 Emmanuel Macron denuncia il pericolo di «guerra civile» in Francia
• 1588 Bernard Barjolet e la tesoreria della DGSE
• 1589 Cipro risponde a Hezbollah
• 1590 Estensione della censura in Europa
• 1591 L’Armenia riconosce lo Stato di Palestina
• 1592 BlackRock potrebbe ritirarsi dall’Ucraina
• 1593 L’Ucraina celebra l’inizio dei negoziati di adesione all’Ue
• 1594 Implicazione dell’Italia e della Nato negli attacchi ucraini alla Crimea
• 1595 Violenze islamiste in Russia

AFRICA

• 1596 Il Niger revoca l’autorizzazione concessa a Orano
• 1597 Il Burkina Faso recupera le munizioni della Minusma
• 1598 Disordini in Kenya
• 1599 Cyril Ramaphosa rieletto

ASIA

• 1600 Il portavoce delle FDI dichiara che non è possibile sradicare Hamas
• 1601 Il ministro Nir Barkar non voterà la riforma del servizio militare
• 1602 Benny Gantz denuncia l’abbandono degli ostaggi
• 1603 Netanyahu e Ben-Gvir litigano
• 1604 Il controllore di Stato non ha accesso agli archivi della sicurezza
• 1605 Si riparla del caso dei sottomarini
• 1606 Il centro di tortura di Sde Teiman fuori dal diritto israeliano e internazionale
• 1607 Sarah Netanyahu blocca la Diplomazia pubblica israeliana
• 1608 Nathan Sharansky responsabile occulto della Diplomazia pubblica israeliana
• 1609 Importante manifestazione contro Netanyahu
• 1610 Benjamin Netanyahu indifferente alle manifestazioni
• 1611 La Sion Oil and Gas prega per Netanyahu
• 1612 Le FDI nominano un investigatore sui fallimenti del 7 ottobre
• 1613 Israel Katz accoglie con favore le nuove sanzioni statunitensi contro l’Iran
• 1614 Ancora fame a Gaza
• 1615 Il ruolo del Pentagono negli aiuti umanitari a Gaza
• 1616 Ismail Haniyeh ribadisce le condizioni di Hamas
• 1617 Il Daily Telegraph accusa Hezbollah
• 1618 Bilancio degli attacchi israeliani nel Libano meridionale
• 1619 Hakan Fidan conferma le accuse di Hassan Nasrallah
• 1620 La Turchia si allontana dalla Nato per avvicinarsi ai BRICS
• 1621 Cina e Russia sostengono l’interpretazione iraniana del JCPOA
• 1622 Escalation simbolica in Corea
• 1623 Fumio Kishida e PLD a fine corsa
• continuare a governare fino alle elezioni generali di ottobre.

OCEANIA

• 1624 Rivelazioni sul patto AUKUS
• 1625 Nuove violenze a Kanaky

ORGANIZZAZIONI INTERGOVERNATIVE

• 1626 Bilancio delle distruzioni a Gaza
• 1627 Situazione degli aiuti umanitari a Gaza
• 1628 Situazione sanitaria a Gaza
• 1629 Situazione del personale Onu a Gaza

0:00
0:00