Europa e oltre

Voltaire, Attualità Internazionale, N° 73

Corte di giustizia dell'Unione europea (Lussemburgo)

Rete Voltaire | 9 febbraio 2024

Per capire quanto accade a livello internazionale è necessario attingere a fonti diverse. Non ci si può accontentare delle tre grandi agenzie di stampa allineate, AFP, AP e Reuters. Si devono ascoltare voci differenti, confrontare argomentazioni contraddittorie.

L’esigenza di pluralità di fonti è diventata ancora più indispensabile allorché il massacro di Gaza ci viene presentato in modo uniforme, senza fare emergere la divisione di Hamas tra Fratelli Mussulmani e partigiani della Resistenza palestinese, nonché quella di Israele tra nazionalisti e partigiani del suprematismo ebraico. Nel momento in cui l’Iran entra in guerra ci vengono nascoste le reazioni della maggior parte del mondo.

Per aiutarvi pubblichiamo un notiziario settimanale, Voltaire, attualità internazionale, che riassume i fatti e gli argomenti degli uni e degli altri. Abbiamo iniziato nell’estate 2022 e progressivamente abbiamo costituito una squadra di specialisti che ci permette avere uno sguardo sul mondo intero. Questo notiziario, benché ancora imperfetto, già ora non ha equivalenti.

Questa preziosa fonte d’informazione è accessibile solo su abbonamento:
– Sottoscrizione annuale: 150 euro
– Sottoscrizione mensile: 15 euro

Abbondandovi non solo sarete informati in profondità, ma sosterrete il nostro impegno.

Nel sommario del numero 73:

EDITORIALE

0332 Gli anglosassoni cambiano strategia in Ucraina

AMERICHE

0333 Joe Biden emette sanzioni contro tutti quelli che sostengono i suprematisti ebrei in Cisgiordania
0334 Lloyd Austin interviene per un invio costante di sostegno umanitario a Gaza
0335 Jack Sullivan reitera il sostegno umanitario degli Stati Uniti ai palestinesi
0336 Washington elabora un regolamento globale per il Medio Oriente Allargato
0337 Gli Stati Uniti sopraffatti dal debito
0338 La Casa Bianca ha tentato di impedire la diffusione di alcuni libri
0339 Intervista di Tucker Carlson a Vladimir Putin
0340 Un funzionario accusato di aver organizzato nel 2020 una frode elettorale
0341 Rielezione di Nayib Bukele
0342 Gli Stati Uniti armano la Guyana contro il Venezuela
0343 Minacciate le esportazioni dell’Equador

EUROPA

0344 Papa Francesco contro l’antigiudaismo e l’antisemitismo
0345 Navette aeree dell’aeronautica militare israeliana nel Regno Unito
0346 Verso la riunificazione dell’Irlanda
0347 Secondo la Francia, l’Ucraina ha abbattuto un aereo russo che trasportava prigionieri ucraini con un missile Patriot
0348 La Francia condanna i suprematisti ebrei
0349 Emmanuel Macron rende omaggio agli ebrei francesi vittime del 7 ottobre
0350 Bombardata a Gaza l’Agenzia belga per lo sviluppo
0351 La “formula di Atene”
0352 Andrzej Duda riconosce che la Crimea è storicamente russa
0354 Guerra elettronica nel Mar Baltico e al confine polacco-bielorusso
0355 Il parlamento ungherese non ha votato l’adesione della Svezia alla Nato
0356 La Norvegia accorda al Pentagono nuove agevolazioni
0357 L’Estonia sposta tombe di soldati sovietici senza informarne le famiglie
0358 Maccartismo al parlamento europeo
0359 Il parlamento europeo denuncia la situazione politica in Grecia
0360 La Moldavia potrebbe partecipare alle azioni militari ucraine contro la Russia
0361 Il Kosovo confisca dinari serbi
0362 La Russia fa la paternale all’ambasciatrice israeliana
0363 Dmitry Medvedev mette in guardia la Nato sull’apocalisse nucleare

AFRICA

0364 Il Mali censura France-Télévision
0365 Macky Sall sospende di fatto i poteri costituzionali
0366 Il Gabon bandiera di comodo della Russia

ASIA

0367 I suprematisti ebrei paragonano David Cameron a Neville Chamberlain
0368 Manifestazione ebrea antisionista ad Haifa
0369 Manifestazioni ebree antisioniste a Cesarea
0370 La Germania vieta l’arrivo di un ministro suprematista ebreo
0371 Israele ha già bloccato in conti dell’UNRWA
0372 Le Nazioni Unite di fronte a Gaza, «pentola a pressione della disperazione»
0373 Lo stato di salute dei bambini palestinesi separati
0374 Il vero obiettivo degli odierni bombardamenti israeliani
0375 Cinque anni di carcere per ogni contestazione della versione ufficiale degli avvenimenti del 7 ottobre
0376 La Giordania smentisce di aver partecipato ai bombardamenti statunitensi
0377 L’Arabia Saudita organizza il ritorno di Saad Hariri
0378 L’UNRWA sospenderà i propri servizi in Libano dal 1° marzo
0379 La Resistenza islamica in Iraq attacca basi Usa nella Siria occupata
0380 Hamas e la Turchia
0381 Brusco cambio al vertice della Banca di Turchia
0382 Madame Demirtas potrebbe rimpiazzare il marito
0383 Gli Stati Uniti volevano bombardare l’Iran senza fargli male
0384 Ebrahim Raïssi esorta le forze Usa a ritirarsi dal Medio Oriente Allargato
0385 Benché in carcere, Imran Khan fa campagna elettorale
0386 La Corea del Nord pensa a un settimo esperimento nucleare
0387 Continua lo scandalo dei finanziamenti alla setta Moon

ORGANIZZAZIONI INTERGOVERNATIVE

0388 António Guterres presenta il proprio bilancio annuale
0389 Vassily Nebenzia ammonisce gli Occidentali che stanno giocando col fuoco
0390 La parzialità di Alice Wairimu Nderitu messa in causa

0:00
0:00