ADOZIONE A DISTANZA PER ADOTTARE SE STESSI

ADOZIONE E DISTANZA COME CITTADINI DEL MONDO
Come persone appartenenti alla comune famiglia umana

L'adozione a distanza è un atto di solidarietà che garantisce a minori particolarmente sfortunati dei paesi più poveri un aiuto economico affinché ricevano i beni primari, l'istruzione, le cure mediche e psicologiche di cui hanno bisogno.

La particolarità di questo nostro programma, cogestito con Fazenda Escola Bona Espero – un’organizzazione riconosciuta dal Governo Brasiliano come di Pubblica Utilità – , sta nell'estrema attenzione che dedichiamo anche al benessere psicologico dei bambini. Per questo non vengono mai ospitati più di 30-35 bambini, per questo ciascun “genitore adottivo” non può scegliere e non gli viene affidato UN solo bambino, bensì viene messo in grado di poter dialogare con TUTTI i bambini ospitati: questo perché non si abbiano ulteriori scompensi affettivi tra bambini “adottati” e “non”. Non solo: l’utilizzo dell’Esperanto nella comunità transnazionale di Bona Espero fornisce anche la possibilità di comunicare direttamente con i “vostri” bambini senza filtri, in una lingua che anche voi potete apprendere in poche ore (il corso multimediale di Lingua Internazionale che potete scaricarvi da questo sito è più che sufficiente per poterlo fare, ma potete sempre chiederci un ausilio). Anche questo aiuta i bambini che, psicologicamente, vivono una dimensione anche internazionale di scambi culturali senza discriminazioni linguistiche, senza passare attraverso lingue egemoni perché di popoli pre-potenti.


Questo è il nostro modo di dare aiuto ai bambini, del tutto diverso dalla situazione descritta nell'articolo sotto riportato.

[addsig]

1 commento

  • ADOZIONE E DISTANZA COME CITTADINI DEL MONDO
    Come persone appartenenti alla comune famiglia umana

    L'adozione a distanza è un atto di solidarietà che garantisce a minori particolarmente sfortunati dei paesi più poveri un aiuto economico affinché ricevano i beni primari, l'istruzione, le cure mediche e psicologiche di cui hanno bisogno.

    La particolarità di questo nostro programma, cogestito con Fazenda Escola Bona Espero – un’organizzazione riconosciuta dal Governo Brasiliano come di Pubblica Utilità – , sta nell'estrema attenzione che dedichiamo anche al benessere psicologico dei bambini. Per questo non vengono mai ospitati più di 30-35 bambini, per questo ciascun “genitore adottivo” non può scegliere e non gli viene affidato UN solo bambino, bensì viene messo in grado di poter dialogare con TUTTI i bambini ospitati: questo perché non si abbiano ulteriori scompensi affettivi tra bambini “adottati” e “non”. Non solo: l’utilizzo dell’Esperanto nella comunità transnazionale di Bona Espero fornisce anche la possibilità di comunicare direttamente con i “vostri” bambini senza filtri, in una lingua che anche voi potete apprendere in poche ore (il corso multimediale di Lingua Internazionale che potete scaricarvi da questo sito è più che sufficiente per poterlo fare, ma potete sempre chiederci un ausilio). Anche questo aiuta i bambini che, psicologicamente, vivono una dimensione anche internazionale di scambi culturali senza discriminazioni linguistiche, senza passare attraverso lingue egemoni perché di popoli pre-potenti.

    Questo è il nostro modo di dare aiuto ai bambini, del tutto diverso dalla situazione descritta nell'articolo sotto riportato.

    [addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00