A tutela anche delle lingue minoritarie

Il Governo a tutela dell’Italiano e delle lingue minoritarie

Consiglio dei Ministri del 24.4.2007:

Il Cdm ha approvato il cosiddetto decreto Amato-Ferrero che stabilisce le

nuove norme in materia di immigrazione. Tra le principali novità introdotte

figurano il test d’italiano nel Paese d’origine per iscriversi ad una sorta

di liste di “collocamento” che saranno predisposte nelle ambasciate

italiane all’estero.

Proposto dai Ministri degli esteri, Massimo D’Alema, e per gli affari

regionali, Linda Lanzillotta, è passato in Consiglio anche un disegno di

legge per la ratifica e l’esecuzione della Carta europea per le lingue

regionali o minoritarie; con l’obiettivo di salvaguardare l’eredità e le

tradizioni culturali europee, la Carta mira a proteggere le lingue

regionali e a promuoverne l’utilizzo, consentendo ove possibile di poterle

usare nell’ambito di attività pubbliche e private.

Antonio De Salvo

(Da Nova Sento in rete n. 528).

Questo messaggio è stato modificato da: Daniela_Giglioli, 02 Mag 2007 – 19:08 [addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00