A berlino in giugno la II Assise europee del plurilinguismo

Le II Assise europee del plurilinguismo (Richiesta di comunicazione)

Le II Assise europee del plurilinguismo si tedrranno a Berlino/Genshagen il 18 e il 19 giugno 2009.

Poste sotto il doppio patrocinio dei Comuni di Parigi e di Berlino, appoggiate dalla Commissione europea, nell’ambito del programma “L'Europa per i cittadini”, dalle autorità nazionali francesi e tedesche e da numerosi partners, le Assise riuniranno ricercatori, dirigenti e attori della società civile.

TEMI PRESCELTI.

  • 1. Cittadinanza: Lingua, mobilità e cultura

Si tratta di scostarsi da una concezione troppo funzionale della lingua, riduttrice e che conduce ad immiserire il messaggio stesso della diversità culturale e linguistica e dell'interculturalità. A che scopo la diversità se le lingue possono essere separate dalle culture e se le culture possono essere ridotte le une alle altre. (vedasi scheda specifica). Al contrario, la lingua come lingua di cultura è la condizione per la circolazione di idee ed opere, un fondamento della cittadinanza e della creazione culturale.

Il problema delle lingue nel funzionamente delle istituzioni europee e nelle loro relazioni con i cittadini deve essere posto, poichè esso è di competenza del potere simbolico e si trova in relazione diretta con l'esercizio della cittadinanza.

  • 2 – Istruzione : Strategie per le lingue dalla scuola materna all'università

Sono più di trent'anni che le Comunità europee si sono dato come obbiettivo che gli Europei parlino almeno due lingue europee oltre alla loro lingua madre. Questo obbiettivo è stato solennemente confermato dal Consiglio europeo di Barcellona nel 2002 e nell'ambito della strategia detta di Lisbona.

Tuttavia nulla sembra frenare lo svilupp dell'inglese a scapito delle altre lingue. Gli organi dirittivi sono con le spalle al muro e devono elaborare delle strategie di formazione dalla scuola materna all'università e nell'ambito della formazione continua per garantire il plurilinguismo che è indispensabile al progetto europeo. (vedasi scheda specifica)

  • 3- Imprese : Le lingue nelle strategie delle imprese e nelle relazioni di lavoro

Troppo spesso, le imprese adottano soluzioni empiriche limitandosi al « tutto-inglese ». Studi recenti dimostrano che, la sottovalutazione delle competenze linguistiche conduce a scelte non proficue a medio termine. Rare sono le imprese che hanno politiche globali, coerenti e rivolte a durare. Le imprese devono e possono, in un contesto mutevole, avere una stategia linguistica, elemento della strategia di sviluppo dell'impresa, in quanto fattore di riuscita e di coesione sociale ? Il problema linguistico deve o puo' essere un elemento del dialogo sociale in quanto componente della coesione sociale dell'impresa ?

Sono questi i quesiti che le II Assise sottoporranno alla riflessione comune dei partners sociali con la partecipazione dei responsabili politici. (vedasi scheda specifica).

CALENDARIO DI PREVISIONE

  • Giovedi 18 giugno mattino ore 10 – 13,15: tema 1

– I tavola rotonda ore 10 – 11,30

– II tavola rotonda ore 11,45 – 13,15

  • Giovedi 18 giugno pomeriggio ore 14,30 – 17,45: tema 2

– I tavola rotonda ore 14,30 – 16,00

– II tavola rotonda ore 16,15 – 17,45

  • Venerdi 19 giugno mattino ore 9 – 12: tema 3

– I tavola rotonda ore 9,30 – 11,00

– II tavola rotonda ore 11,15 – 12,45

  • Venerdi 19 giugno pomeriggio ore 14,15 – 16,15: chiusura
[addsig]

Lascia un commento

0:00
0:00